Archivio

Archivio Maggio 2005

Le ossa nel cantiere dei pensieri

31 Maggio 2005 Commenti chiusi


Corrode la tentazione di farsi male
e gettarsi nella mischia dei ricordi;
cambiare il colore e l’ odore delle lacrime
venute per dipingere l’essenze della tua testa.
[fino al ciglio della strada c'e' luce perche' oltre non si riesce a distinguere un ricordo privo di concetti]…

<|

AiutooOoOoOoOoOoOo…(rivenitemi a ripescare)

31 Maggio 2005 Commenti chiusi


Chiunque conosca l’esatta ubicazione di questa splendida cittadina(alla faccia della cittadina 5 milioni di abitanti), Izmir(Giovanni Lindo Ferretti la chiama Smirne comunque…).
Questi due ultimi due giorni sono diventato un isterico/nervoso/ipertabagista. Per l’ultima parte di definizione si può dire che gia lo ero (anche se avevo incominciato a smettere di fumare), ma le altre, che oltrettuto non mi sono mai appartenute, mi stanno veramente rosicchiando poco a poco lo stomaco.
Questa notte non ho dormito a fatto bene in preda ad incubi assurdi mentre la mia gola faceva la sua bella comparsa con il suo bel vestitino rosso-infiammazione comprato direttamente dalle Vie Respiratorie, (dillà OcchiDaCerbiatta è scoppiata nuovamente in un attacco di ridarola).

Vorrei raccontarle una favola, con dei personaggi, e dei prosegui amorosi.
Vorrei scriverle questa storia inondandola di colori troppo forti da poterli catturare con gli occhi, ed infine dedicarti la fine dei mie sogni, il confine tra i miei sogni e la tua realtà..cosi vicini…tutto inutile..sarebbe come regalare la luce ad una stella..

Quello che Volevo Dire…..

27 Maggio 2005 2 commenti

Come volevasi dimostrare TestaDiMinchia alias DonnaDiGhiaccio sta incominciando ad aver premure nei mie confronti solo ora che sta facendo roba sotto la gonna…mi spiego il fatto che io stia male le può mandare a puttane la presentazione per la parte WEB. Questa volta però s’è propio superata rispetto alle precedenti volte: addirittura mi è venuta a chiedere se domani, potevo portare al lavoro a mia febbre, che ancora devo misurare(cazzo voglio andare a riposare)…sto prendendo in considerazione l’ipotesi di lasciare questa gabbia di matti…

Ancora Male

27 Maggio 2005 Commenti chiusi


Non si può dire che in Turchia in non faccia collezzione di bacilli, virus e batteri moolto sorridenti quando mi vedono arrivare.
Queste (quasi) tre settimane mi sono ammalato 2 volte e un mezzo cenno di svenimento, solitamente questo fa parte della mia media annuale(tranne i ‘quasi’ svenimenti, capogiri e abbassamenti di pressione).
Oggi mi sono alsato dal letto con la gola infuocata, un pò come quando la sera prima si fuma un fottio, pecchato che dallo scorso finesettimana ho fumato appena 4 sigarelle. Oltretutto ci si è messo anche il senso di noia/incazzatura/oppressione che mi ha saziato al tal punto (probabilmente) da farmi venire la febbre.Che palle!!Anche questo fine settimana a casa a girarmi i pollici senza poter portare in lavanderia i panni(la mia scorta di panni puliti è quasi finita!).La mancanza della cosa fondametale in una casa (la avatrice) mi porta a pensare: “lavarli da me neanche a parlarne”, poi per come stò.
Oggi sono propio così

Due Giorni già Morti

27 Maggio 2005 Commenti chiusi


Due giorni fa Izmir, non sò per quale ragione, è stata nuovamente invasa da corte sportivi, culturali, mostre per strada, e bancarelle che vendevano di tutto e più, peccato che tutto è finito al calar della sera, ed io propio due giorni fà ho dovuto (ancora!!) lavorare fino a tarda ora.
Comunque sta di fatto che nell’ora di pranzo non ho potuto saltare l’appuntamento con l’imbambolamento quotidiano davanti qualcosa.
Il quadro a sinistra è strano ma pi piaceva, era strano ma avrei votuto/potuto comprarlo, era strano mo l’autore, un giovanotto sui 17 anni, non conosceva(spero ora abbia preso coscienza) dell’umità che è propia dell’arta, me lo avrebbe ceduto ad una cifra non propio idonea al suo essere un artista in erba.Purtroppo non c’è stato modo di convincerlo. Però era strano!!!..mi faceva ricordare.

Qualcosa sul mio Project Team 1

25 Maggio 2005 Commenti chiusi


A novembre ho avuto la posibilità di incominciare a conoscere alcuni elementi del project team turco.
A primo impatto (ed anche nei successivi), ho avuto ulcune prerplessità su qualche elemento, sarà la lingua, sarà che hanno alcuni modi di fare non capisco (e a volte mi fanno incazzare), non riesco ancora ad inquadrarli correttamente. Comunque…..
La signora (meglio, signorina) sulla sinistra, si chiama Birgul, che tradotto in italiano significa “una rosa”, ed è propio così: un fiore di donna che stranamente non è sposata, anche se una donna dolcissima, ottima cuoca e piena di premure.Purtroppo dimostra più dei 35 anni, peccato, perche la cosa che ho sempre pensato che se avesse avuto meno anni sarebbe stata la mia dona perfetta.Ricordo che nel novembre scorso, durante la mia prima setimana in Turchia, mi pensava e sempre alla sera portandomi sempre dei buoni pide da mangiare (mmM…).Quando “si acchitta” mi fa venire in mente i modi delle donne del ’70 tipo figlie dei fiori, bellissima.
L’altra tipa, Nilgun, o come la chiamo affettusamente io “Occhi da Cerbiatta” per via delle lenti a contatto che porta che gli ingrandiscono l’iride fino a ricoprirne completamente il bianco della cornea, ha un taglio d’occhi fantastico.Quando incomincia a ridere non la smette più, infatti è frequente che le prendano questi attacchi di ridarola.

Sto Mangiando Carta

23 Maggio 2005 Commenti chiusi


Izmir(Turchia) ore 17:31(dopo +48 che non fumo neanche una fascinosa sigaretta).
Queste settimane sto veramente leggendo come non abbia mai fatto in vita mia e soprattutto libri per i quali, in librerie, non mi sarei soffermato a guardare la copertina.. beh questo è il mio metro di giudizio su un libro quandolo compro: niente recensioni, niente consigli sfegatati i quello o quell’altro amico, niente di tutto questo, se mi piace e mi attira la copertina e mi piace l’odore delle pagine (quasi come un richiamo sessuale, in fodo leggere un libo è un pò come un amplesso!!), allora è degno di far dimagrire il mio portafogli.
“L’Alchimista” devo dire che mi ha propio stupito (ma non il suo contenuto).Libro semplice, strutturato come quei libri che odio tanto, a tratti banale sia nella foma che nella storia, ma questo è la conferma di tutte le mie teorie, cioè che la vera originalità sta nell’essere o nello scrivere o nell’essere banali ma con classe, e quando dico classe intendo contenuti che vogliano dire o imprimere qualcosa.Beh, questo libro è il principio di tutto ciò, perchè vuoi o no ti lascia qualcosa.
Questo qualcosa non lo paragono neanche ad un insegnamento (non penso che contenga grandi verità anzi..), è solamente una rampa di lancio per far partire riflessioni che la mente molto stanca a volte rifiuta.
Purtoppo-grazie al fatto che l’unica libreria che vende libri stampati in italiano(ed è gia una foruna questo), abbia 5-6 libri, e quasi tutti di Stefano Benni, ho cominciato saggiando “Terra!” bel libro tirato fuori dalla testa di questo scrittore italiano che avevo solamente sentito qualcosina da Lullù, l’uniche parole che si possono dire su questo autore, bravo intelligente, ma soprattutto uno spasso, devo confessare che,durante i mie viaggi e pause, spesso sono stato colto in flagranza di reato mentre mi sbellicavo dalle risate.

17 maggio

17 Maggio 2005 Commenti chiusi


Dopo una serata ad ascoltare Musica Rock Turca (niente male devo dire, probabilmente oggi mi adopererò per scaricare qualcosa) e bere, intorno alle due (troppo presto per i miei ritmi) sono andato a casa di Emre e del suo amico(quello con la maglietta bianca immerso ancore nel mondo in cui gli orsetti rosa sfiorano il sole) e li dopo aver parlato, quasi in modo telepatico con Lei, ci siamo messi a parlare (ancora!! sono diventato un pò logoroico questi giorni, e mi sto comportando come quei bambini che fanno sempre “perchè quello?..perchè è fatto cosi?..perche?perche?”… comunque).Il risultato della serata alle 9 della mattina è stato questo: io che mi alzo alle 7 dovrei andare al lavoro ma non sò dove cazzo sono e guardando alla finestra non c’è neanche un taxi(ora mi chiedo come mai, anche se Izmir è piena zeppa di taxisti, quando mi serve veramente sembra che si nascondano dall mia presenza??), perciò decido di continuare a leggere il libro che ho comprato venerdi(Terra! di Stefano Benni), aspettando che si sveglino indicandomi la strada tipo profeti delle ore basse..

Lunedì 16 Maggio

17 Maggio 2005 Commenti chiusi


Non c’è molto da dire, come quando ti succede qualcosa che ti dia delle emozioni.Ieri sera per me è stato propio così, percio lascio parlare le immagini.Come ho scritto ad Alessio questa mattina: “Sto importando in altri continenti la mia fama di gran bevitore”
Nella foto ci sono i mie due colleghi/studenti Okan(il tipo sulla sinistra), con lui ho avuto modo di parlare(finalmente) dopo una settimana.Con lui c’è stata un’interessante discussione riguardo i apporti prematrimoniali e di come questo, a causa della religione religione, gli crei degli scompensi mentali, come a tutti i ventunenni musulmani che stanno con una donna da due tre o anche quattro anni senza aver ancora perso la verginità.
Il tipo a sinistra(quello con gli occhi furbetti), si chiama Emre, nella vita è uno studente di ingegneria/apprendista sviluppatore di software/P.R., tra i due lui è il più sveglio.
Quello in mezzo…Beh sono io(Nessun commento prego..).

Morte di un Pensiero Suicida

16 Maggio 2005 Commenti chiusi

Bendati gli occhi e donami i tuoi sbagli
dispersi supini sul fondo di questa distesa dimenticata di mare!
Ti prego..
..raccontami ancora una volta dei tuoi silenzi